Categoria «Tour de France dei Giardini»

Il giardino per la Terra (63)

Con una superficie di oltre 6 ettari, il Giardino per la Terra è un luogo unico in Europa, a forma di planisfero, che ti permette di viaggiare per il mondo sulle orme dei grandi esploratori. Dall'alto del belvedere, il mondo è disteso ai tuoi piedi. Qui i prati simboleggiano i mari e gli oceani e gli spazi verdi sono disegnati a forma di continenti.20

Conservatorio di pomodori, Château de la Bourdaisière - Indre et Loire (37)

È stato nel 1998 che Louis Albert de Broglie ha creato il Conservatorio del pomodoro al Château de la Bourdaisière che copre 55 ettari, acquisito alcuni anni prima. Discendente di una famiglia nobiliare composta da accademici, un ministro e un premio Nobel, Louis Albert de Broglie, è appassionato di botanica, in particolare i pomodori che pianta, per raggiungere oggi 650 varietà dal mondo intero, il primo proveniente dall'India e dall'Asia. Pert

Giardino sonoro dell'ombelico del mondo - Deux-Sèvres (79)

Si dice che tutte le storie e le bugie più belle siano nate a Pougne-Hérisson. Autoproclamato Navel of the World, questo villaggio è diventato oggi la Mecca di racconti e storie in cui la tua immaginazione può fiorire.L'ombelico del mondo è un luogo inaspettato, una sosta giocosa che invita gli spettatori a seguire le orme di due scienziati poco conosciuti, John Barney Fergusson e Robert Jarry. Senz

Parco Orientale e Giardino Giapponese di Maulévrier - Maine-et-Loire (49)

Creato tra il 1899 e il 1913 dalla famiglia Bergère e dal genero Alexandre Marcel, famoso architetto orientalista, il parco orientale è il più grande giardino giapponese d'Europa. Giardino diurnoAbbandonato per 40 anni, restaurato dall'inizio degli anni '80, è stato riconosciuto nel 1987 da 3 esperti giapponesi come giardino da passeggiata del periodo Edo, rappresentazione del paradiso shintoista e buddista e della vita umana. È u

I giardini del Domaine de Charance (05)

Situata ai piedi del monte Charance, questa vasta area di 220 ettari si affaccia sul paese di Gap e offre a tutti i suoi escursionisti una vera boccata d'aria fresca. Un giardino all'inglese con sentieri disposti intorno ad un lago e nel bosco permettono di passeggiare in tranquillità. I sentieri escursionistici portano alla vetta del Charance, situata a 1903 metri sul livello del mare, da lì il panorama delle Alpi meridionali è eccezionale.Il

Castello e parco di Courances - Essonne (91)

Classificato come monumento storico, Courances, a 50 km da Parigi, è uno dei parchi più belli di Francia. È conosciuto in tutto il mondo dagli appassionati di giardinaggio ed è riprodotto in tutti i bellissimi libri. C'è un'atmosfera unica; sarebbe davvero l'unico parco classico romantico. È un vasto giardino contemporaneo vivente, costantemente rinnovato. Con i

Domaine du Rayol, Il giardino mediterraneo a Rayol-Canadel-sur-Mer - Var (83)

Ai piedi del Massif des Maures, immerso nel mare di fronte alle isole di Hyères, il Domaine du Rayol è un'area naturale protetta di proprietà del Conservatoire du littoral dal 1989. Il paesaggista Gilles Clément ha progettato Le Jardin des Méditerranées lì, un invito a viaggiare attraverso i paesaggi mediterranei del mondo (California, Cile, Sud Africa, Australia, il bacino del Mediterraneo, Canarie) e paesaggi con un clima più arido o subtropicale (Messico , Asia, Nuova Zelanda, America subtropicale). "Territ

Il Giardino di Adoué - Meurthe-et-Moselle (54)

Il giardino di Adoué è un piccolo vivaio specializzato nella produzione di piante perenni insolite, immerso nel cuore di un giardino di circa un ettaro che è stato istituito in più volte secondo i mezzi ed economici e che è sempre in perpetuo Evoluzione. Ogni inverno il lavoro procede bene e il vivaio, l'orto e le sue fioriere continuano il loro cammino sereno e sempre appassionato mantenendo il corso sulla qualità, coerenza e rispetto per l'ambiente. Quest

Giardino botanico di Presle - Marne (51)

Il Jardin de la Presle è il frutto di una coppia di vivaisti, appassionati di salici, rose, piante alpine, piante perenni selvatiche e più in generale arbusti adattati a terreni calcarei, cosa che lo rende unico in Francia. ma dedicato a milioni di giardinieri francesi. È anche un giardino del Grand Est, per giardinieri in climi rigidi anche se la nostra "Montagne de Reims", lungi dall'essere alpina, è piuttosto teatro di uno dei vigneti più famosi al mondo.Il vi

I giardini della Chatonnière - Indre et Loire (37)

Un'ode alla poesia, i dodici giardini segreti di La Chatonnière, incastonati nel cavo di una valle, si aprono sulla valle dell'Indre e sulla foresta di Chinon. Circondano un piccolo castello rinascimentale come un colletto di verde e profumi. Ognuno di questi giardini sorprende per l'originalità della sua forma, della sua composizione, delle sue miscele, dei suoi colori e dei suoi aromi ...

Il giardino del castello della Mogère - Montpellier (34)

I giardini Mogère furono progettati da Jean Giral nel XVIII secolo intorno a una follia di Montpellier con la simmetria che caratterizza i giardini francesi. La struttura dispone di 4 ettari di giardini alberati, una terrazza di 350 mq che si affaccia sul giardino alla francese che si apre su una passeggiata all'ombra dei pini marittimi, e prosegue con un magnifico buffet d'acqua classificato come monumento storico dal 1945 .P

Il Giardino Botanico Alpino di Lautaret (05)

Al Col du Lautaret, a 2.100 metri sul livello del mare, nella cornice privilegiata dei ghiacciai Meije, il giardino botanico alpino presenta circa 2.000 specie di piante provenienti da tutte le montagne del mondo, con colori sgargianti e forme adattate al loro aspro condizioni di vita. Su due ettari di aree paesaggistiche farai un viaggio virtuale attraverso le catene montuose del pianeta (Alpi, Pirenei, Caucaso, Balcani, Atlante, Sierra Nevada, Himalaya, Ande, Giappone, Siberia, ecc.

Giardino della giungla Karlostachys - Senna marittima (76)

Il Karlostachys Jungle Garden è un parco esotico in Normandia con una ricchezza botanica senza pari. Situato tra Dieppe e la Baie de Somme, riunisce le collezioni botaniche di Charles Boulanger che ti accompagna in ogni visita. Giardino innovativo per il rispetto della biodiversità autoctona, il ripristino ecologico o il divieto di fertilizzanti e prodotti fitosanitari, il giardino della giungla riunisce le proprie collezioni e creazioni (ibridi di casa).Le

Parco floreale di Apremont-sur-Allier (18)

Apremont è un insieme unico composto da un villaggio in stile medievale etichettato tra i borghi più belli di Francia, un parco floreale etichettato come "Giardino notevole" e un museo che ospita una superba collezione di carrozze del XIX secolo e mostre temporanee . Apremont offre ai suoi visitatori una pausa incantata nel suo villaggio giardino.Il

Giardino botanico di Deshaies (Guadalupa)

In Guadalupa, il Giardino Botanico di Deshaies si trova su una proprietà di 5 ettari, che un tempo apparteneva al comico Coluche . Ha acquistato la proprietà nel 1979. Oggi la sua casa è stata completamente ricostruita.È al precedente proprietario, Guy Blandin, che si deve la grande varietà di piante rare presenti nel parco botanico. Purt

Giardino delle Fontane Pietrificanti - Isère (38)

Situato nel villaggio di La Sône ai margini del fiume Isère, il Jardin des Fontaines Pétrifiantes è uno dei giardini acquatici più belli: un vero piccolo angolo di paradiso. Questo giardino ospita un elemento del patrimonio naturale locale: il tufo. Frutto del deposito intenso e continuo di calcare sugli elementi vegetali del sito, questa fabbrica di minerali offre un'architettura del tutto eccezionale. In q

Il giardino dei trifogli a Varengeville-sur-Mer - Seine-Maritime (76)

Il giardino Shamrock denominato "Remarkable Garden" a Varengeville-sur-Mer (7 km a sud di Dieppe), presenta una collezione unica di ortensie e altre specie del genere Hydrangea, etichettato come "Collezione Nazionale" dal CCVS (Conservatorio di Collezioni di piante specializzate). Comprende quasi 2.000 piante diverse, organizzate per paese e per allevatore, in ordine cronologico lungo quasi un secolo.

Gli straordinari giardini del castello di Momas (64)

Quando la signora Teillard ha acquistato il castello di Momas nel 1983, ha comprato un rudere. Piccolo gioiello oggi restaurato, il Castello di Momas offre oggi ai visitatori un giardino botanico classificato "Giardino Notevole" dal Ministero della Cultura.Progettato secondo i documenti rinvenuti nel Castello risalente al 1353, il parco offre un giardino di delizie composto da fiori bianchi, un orto, un frutteto, un giardino sacerdotale (e il suo pozzo di 600 anni) così come una serra esotica.

Il parco floreale Foltière in Alta Bretagna (35)

Creato nel 1847, questo parco di 25 ettari offre un paesaggio da sogno per botanici e poeti attraverso 21 giardini tematici su 25 ettari. Questi giardini sono pieni di una sorprendente collezione di piante, una grande diversità di piante provenienti da tutte le regioni temperate. Sono ispirati da poesie, ricordi di viaggio o anche dalla storia dei giardini da qui il grande cambiamento di scenario che forniscono dai profumi, dalle atmosfere, dai colori, dai canti delle cascate, degli uccelli e delle rane che 'Ci troviamo lì.È

Arboretum e Château du Domaine d'Harcourt - Eure (27)

Classificato come monumento storico, lo Château du Domaine d'Harcourt del XII-XIV secolo, pesantemente modificato nel XVII secolo, è circondato da una parte del muro di cinta e delimitato da un doppio fossato. Una mostra permanente presentata all'interno permette ai visitatori di comprendere la storia del castello, l'evoluzione della sua architettura e la storia della famiglia Harcourt.L'

Un caso per frutta commestibile: Le Jardin de Pomone (17)

Classificato "Giardino Notevole" dal 2010, il giardino di Pomone presenta la maggior parte dei frutti commestibili dei nostri climi temperati durante un viaggio culturale e paesaggistico. Su quasi un ettaro racchiuso nella pietra Saintonge, nel cuore della Charente-Maritime, Catherine e Jean-Yves si ricollegano al giardino originale, un luogo di gioia, un luogo di tentazione e un luogo di felicità.G

Parco e giardini del castello di Gerbéviller - Meurthe-et-Moselle (54)

I primi giardini del castello di Gerbéviller furono creati da Charles-Emmanuel de Tornielle nel XVII secolo e poi rimaneggiati più volte nel corso dei secoli. Il parco è sempre stato sovrastato da due monumenti come il Ninfeo che era animato da giochi d'acqua che scendevano dalla terrazza o spuntavano dal terreno per ricadere in bacini, e il Padiglione Rosso che deve il suo nome ai mattoni che comporlo. Al

Palmeto di Sarthou a Betous - Gers (32)

Frutto della nostra passione per le palme, il palmeto è il prolungamento naturale del nostro giardino, scoprirete le tante varietà di piante tropicali che prosperano nella nostra piccola oasi. Tra queste, dieci specie di palme, banani, più bambù, fichi d'India, agavi, canne da zucchero, papiri, fiori di loto ... Q

Arboretum des Grandes Bruyères a Ingrannes - Loiret (45)

Un arboreto paesaggistico, unisce il piacere di camminare e la scoperta di alberi esotici dai climi temperati. Le atmosfere create si susseguono naturalmente con grande armonia. La visita inizia con un giardino alla francese con moli di tasso e bosso. Si attraversa quindi il giardino all'inglese composto da isole di arbusti e piante perenni, per arrivare ai due arboreti, asiatico e americano, e all'orto.

I giardini del Gallo a Montignac le Coq - Charente (16)

Situato tra la Charente e la Dordogna a 5 minuti da Aubeterre sur Dronne, i Jardins du Coq raccontano la storia di una vita come un libro aperto. Su 2 ettari, questi giardini dall'influenza romantica si armonizzano con la natura nel rispetto dell'ambiente e della biodiversità. Tre spazi presentano atmosfere differenti: i giardini a tema e la collezione di rose, il giardino naturale con il campo di lavanda e gli alberi, il giardino selvaggio verso lo stagno e il bosco de La Paloma.

I Giardini di Grand Courtoiseau - Loiret (45)

Questi giardini sono stati creati immaginando il loro aspetto originale grazie al grande talento del paesaggista Alain Richert. Nel 1991 nacquero così dieci giardini, uno più diverso dall'altro: "Il Giardino della Fauna, Il Parco, Il Giardino all'Italiana, Il Giardino Esotico, Il Giardino del Lupo, Il Sottobosco, Il Giardino del Pozzo , Il viale dei tigli, Il giardino degli antiquari e Il giardino degli alberi da frutto ”.Le p

Il Giardino di Maria - Cher (18)

Giardiniere, paesaggista, Marie ti apre le porte del suo giardino, vicino ai vigneti di Sancerrois, e ti invita a iniziare o migliorare il giardinaggio per un giorno o un fine settimana, in uno spirito di relax e convivialità. Si tratta di un giardino di 2 ettari con roseto, laghetto, confine misto, orto, piantato nel mezzo di un autentico paesaggio di campagna di Berry.

Parco Domaine de Lacroix-Laval - Rhône (69)

Lontano dai rumori della città eppure vicino al centro di Lione, il Domaine de Lacroix Laval si estende sui comuni di Marcy-L'Estoile, Tour de Salvagny e Charbonnières les Bains. Proprietà del Dipartimento dal 1979, è diventato un parco divertimenti aperto al pubblico nel 1985. Composto da 115 ettari di spazi naturali, il Domaine de Lacroix-Laval offre un paesaggio multiforme con il suo castello rinascimentale del XVII secolo, il giardino à la française delimitato da alberi centenari, un giardino effimero che cambia aspetto al ritmo della natura, l'orto e la sua serra, i suoi prati e boschi ...L

Giardini dell'Abbazia di Port-Royal des Champs - Yvelines (78)

I giardini dell'Abbazia di Port-Royal des Champs a Magny-les-Hameaux (78) permettono di scoprire l'ambientazione di un frutteto così come è stato progettato nel XVII secolo.Frutteti dell'abbazia di Port-Royal des ChampsRobert Arnaud d'Andilly, allora maestro giardiniere, autore di "Il modo di coltivare alberi da frutto" decise, nel 1646, di creare un frutteto di circa sessanta are, per ottenere frutti migliori. P

Giardino francese del castello di Bussy-Rabutin a Bussy-le-Grand (21)

Situato nel cuore di una valle dell'Auxois in Borgogna, il castello di Bussy-Rabutin si distingue per l'originalità della sua decorazione interna, la qualità della sua architettura (rinascimentale e XVII secolo) e per un giardino alla francese registrato a una superficie di 34 ettari. Etichettato come "giardino notevole", il magnifico giardino regolare è stato restaurato nel 1990 in condizioni del XVII-XVIII secolo. È

Giardino e collezione Annabelle a Rainans - Jura (39)

Un primo giardino, intorno alla casa, il più antico, è più particolarmente dedicato al genere Hydrangea. Da scoprire anche un secondo ed infine un terzo giardino; l'ultimo essendo stato piantato solo dal 2000.No, non troverete le ortensie degli allevatori, come in tante altre collezioni. Abbiamo voluto un costante miscuglio di specie per dimostrare che non sono piante esclusive e che possiamo associarle alle specie più diverse che, così, le valorizzeranno e viceversa.È la

Giardino d'arte e saggi a Normanville - Seine Maritime (76)

In uno scenario gigantesco, costituito da una grande vasca dal fondo piatto dove l'acqua piovana converge da tutti i lati per scomparire in un betoir, una sorta di cavità nell'altopiano carsico del Cauchois, il Jardin d'Art et Essais è il giardino degli estremi : quando arriva la pioggia, il fango è la gioia dei bambù ma ci vorrà solo un raggio di sole perché il drenaggio naturale avvenga, senza lasciare che compaia nulla di questo fango, a parte una vegetazione lussureggiante che fa il sorpresa dei visitatori. Benve

Giardini del Museo Albert-Kahn - Haut de Seine (92)

A mezz'ora nel cuore di Parigi, sono i giardini del Museo Albert-Kahn, un banchiere filantropico che ha supervisionato, dalla sua proprietà a Boulogne Billancourt, la creazione di 4 ettari di paesaggi. Il progetto di questo grande uomo era quello di inventare un mondo in cui tutti i popoli potessero vivere in pace grazie alla conoscenza reciproca dell'ambiente e degli usi e costumi degli altri, un mondo pacifico in cui ogni civiltà potesse comunicare e vivere in perfetta armonia. a

Parco e giardino del castello di Beauregard (41)

Vera chiave per rivelare e decifrare la Storia, Beauregard costituisce un tesoro ancora sconosciuto della Valle della Loira, che consente di vedere i castelli della Loira in modo diverso. È aperto al pubblico ed è abitato dalla stessa famiglia dal 1926.Ex residenza di caccia di Chambord, costruita per ordine di Francesco I, apparterrà poi a persone vicine al potere reale che continueranno ad abbellirla. Il