Manutenzione di una piscina: quali azioni quotidiane?

La buona manutenzione della vostra piscina dipende dalla qualità della sua acqua, dal suo buon funzionamento e dalla sua durata nel tempo. Una piscina richiede intervento e supervisione tutto l'anno, ma, ovviamente, soprattutto durante i mesi estivi quando viene utilizzata frequentemente.

Preventivo manutenzione piscina! Gratis e senza contratto!

Se non vuoi che l'acqua del tuo bagno si degradi rapidamente, è necessaria una manutenzione regolare, almeno una volta al giorno. Revisione delle azioni quotidiane per mantenere adeguatamente la tua piscina.

Manutenzione di una piscina: quali azioni quotidiane?

Controllo del pH dell'acqua

Il potenziale dell'idrogeno (pH) è un elemento essenziale per sapere se l'acqua della tua piscina è di buona qualità. Il pH misura l'acidità dell'acqua. Diciamo che l'acqua è acida se il suo pH è compreso tra 0 e 6, che è basica tra 8 e 14. Intorno a 7, il pH è neutro, come deve essere l'acqua della vostra piscina buona qualità. L'acidità dell'acqua dipende dal suo contenuto di calce, che varia a seconda della regione, ma può variare anche a causa dei prodotti per il trattamento dell'acqua che si utilizzano, per la temperatura esterna e anche per la frequentazione di la tua piscina. Quando il pH non è neutro, l'acqua diventa torbida e cambia colore. L'acidità dell'acqua porta allo sviluppo di calcare e alghe in particolare e contribuisce al deterioramento delle attrezzature della piscina come il sistema di filtrazione, il rivestimento,eccetera.

Da fare tutti i giorni: controllare il livello di pH dell'acqua, che dovrebbe essere compreso tra 7 e 7,4. Se necessario correggere il pH con un prodotto specifico, pH + quando l'acqua è troppo acida, pH- quando è troppo basica.

Controllo del livello di cloro nell'acqua

Per le persone che utilizzano il cloro, il più noto e diffuso sterilizzatore d'acqua, per disinfettare la propria piscina è fondamentale monitorarne quotidianamente la velocità per essere sicuri della qualità dell'acqua e per garantire un sano nuoto. Se il livello di cloro non è abbastanza alto, la vostra piscina non è adeguatamente disinfettata e la qualità dell'acqua non è quindi soddisfacente. Se, al contrario, il livello di cloro è troppo alto, l'acqua può diventare irritante per la pelle dei bagnanti.

Da fare tutti i giorni: controlla il livello di cloro nell'acqua della tua piscina che, idealmente, dovrebbe essere compreso tra 1,5 e 2 mg / l. Se necessario, regolare nuovamente il livello di cloro aggiungendo il vostro solito prodotto a base di cloro negli schiumatoi, oppure effettuando uno "shock cloro" che consiste nel versare questo prodotto direttamente in piscina per un trattamento shock.

Pulizia dell'acqua

Accanto al monitoraggio quotidiano della qualità dell'acqua, è fondamentale effettuare una regolare pulizia della vostra piscina, unica vera garanzia di avere un'acqua pulita e sana. Consente inoltre di evitare malfunzionamenti delle apparecchiature come l'intasamento del sistema di filtrazione.

Da fare tutti i giorni: togli le foglie, gli insetti, insomma tutte le impurità, che cadono nella tua piscina. Questa pulizia può essere eseguita "a mano" con un guadino idoneo, ma, per maggiori prestazioni, il pulitore per piscina è la soluzione ideale per una pulizia profonda dell'acqua e della piscina. Non dimenticare di pulire anche gli skimmer.

Controllo del livello dell'acqua

Il livello dell'acqua di una piscina varia a seconda delle condizioni climatiche e del suo utilizzo. In estate, ad esempio, la piscina vede diminuire il livello dell'acqua con, da un lato, l'evaporazione dovuta al caldo e, dall'altro, gli schizzi dei bagnanti. Ma devi anche assicurarti che una variazione del livello dell'acqua non nasconda un problema più importante legato al funzionamento della tua piscina, come una perdita. Se non c'è abbastanza acqua nella tua piscina, l'aria entra più facilmente negli skimmer e può aiutare a disinnescare la pompa della piscina. Al contrario, un livello dell'acqua anormalmente alto impedisce alle impurità di essere adeguatamente evacuate dagli schiumatoi e contribuisce a rendere l'acqua torbida e sporca.

Da fare tutti i giorni: monitorare il livello dell'acqua ad occhio nudo, che idealmente dovrebbe essere a metà degli schiumatoi. Utilizzare la pompa della piscina in posizione "scarico" se c'è troppa acqua, altrimenti riempire la piscina o proteggerla con una copertura per evitare un'eccessiva evaporazione dell'acqua.

Controllo del sistema di filtrazione della piscina

Il sistema di filtrazione, costituito da una pompa e un filtro, è una delle parti più importanti di una piscina. È questo che permette all'acqua di rigenerarsi: la pompa aspira l'acqua e la invia al filtro per liberarla dalle sue impurità. L'acqua così depurata viene poi scaricata in piscina. In estate, e quando il nuoto è frequente, è consigliabile prolungare il tempo di funzionamento della filtrazione durante il giorno, che normalmente è di 8-12 ore continue.

Preventivo manutenzione piscina! Gratis e senza contratto!

Fare ogni giorno: monitorare la pulizia del filtro nel sistema di filtraggio della piscina. Controllare ad occhio nudo che l'acqua, rientrata in piscina dopo la filtrazione, non sia ancora sporca. Altrimenti, la maggior parte dei sistemi di filtrazione è dotata di un manometro che indica se il filtro necessita di pulizia misurando la pressione interna del filtro. Se questa pressione è alta (tra 1 e 1,5 bar), è il momento di lavare il filtro.